chi siamo contatti

Home
 
Scopri il Gargano
 
     
destinazione


Trekking Emozionale in Foresta Umbra



La Foresta Umbra costituisce il residuo della primigenia e millenaria selva ( Nemus Garganicum ) del promontorio del Gargano. Per alcuni il nome Umbra deriverebbe da antiche popolazioni di Umbri (una tribù preistorica del ramo Celtico) abitanti della foresta che erano dediti a scorribande e ruberie nei luoghi più bassi e fertili del promontorio a danno dei pastori nomadi; per altri, più semplicemente, il nome "umbra" deriverebbe dal latino e significa “cupa, ombrosa” ( come era allora e come lo è ancora oggi ). Questa foresta è una tra le più estese formazioni di latifoglie d’ Italia, ed una delle più grandi d’Europa. Essa ha una superficie di circa 10.500 ettari ed occupa la parte nord orientale del Promontorio del Gargano ad altitudini che dagli 832 m.s.l.m di Monte Iacotenente scende fino ai 165 m.s.l.m. nella zona di Caritate. Già verso i 300 metri comincia ad essere presente il Faggio (Fagus silvatica) che, salendo verso le quote più alte, si addensa per dar vita ad una delle più belle faggete italiane. E' una presenza che può sorprendere, in una regione così meridionale ed a quote relativamente tanto basse, perché questo maestoso albero è una delle piante più caratteristiche del cosiddetto “piano montano”, occupando una zona immediatamente superiore a quella delle querce e del castagno, fino a 1.800-2.000 metri di altitudine. La sua presenza indica proprio la peculiarità climatica dell' intero promontorio che, specie nella metà orientale, fruisce di un clima umido con inverno fresco e precipitazioni elevate. L’ insieme di tali fattori ha determinato l’ attribuzione del termine “faggeta depressa” all’ intero complesso forestale. La Foresta Umbra vera e propria (5.500 ettari), costituisce, per merito soprattutto di un'intelligente amministrazione forestale, un caso davvero esemplare di conservazione, gestione e attrezzatura per uso turistico d'un bene naturale; qui sono stati compiuti i primi "esperimenti" protezionistici dal Corpo Forestale dello Stato (ex ASFD) a partire dal 1886. Punto informativo della foresta è il Centro Visitatori con annesso il Museo Naturalistico nel quale sono allestite diverse sezioni : una dedicata alla flora; una dedicata all’ archeologia (con esposizione di una serie di manufatti risalenti al paleolitico ed al neolitico); una dedicata alla fauna del Gargano, con più di 200 animali impagliati. Vicino al centro è stata ricostruita fedelmente la casa di un taglialegna. Inoltre il Corpo Forestale dello Stato ha realizzato un' oasi faunistica con Daini e Mufloni. Nella Foresta Umbra accanto alle finalità protettive sono state potenziate anche le finalità educative e didattiche, organizzando e tenendo in particolare considerazione le visite studentesche.


AMBIENTE : Montagna

VEGETAZIONE : Naturale

ITINERARIO NATURALISTICO: “FORESTA UMBRA : LA RISERVA BIOGENETICA“

da “LAGO UMBRA” a “LAGO UMBRA” (percorso ad anello)

LUNGHEZZA DEL PERCORSO : km. 14,00

TEMPO DI PERCORRENZA : ore 5 minuti 30 (n.b. : il percorso viene effettuato con soste programmate per agevolare la piena efficienza fisica)

GRADO DI DIFFICOLTA’ : T = Turistico (Comprende itinerari su stradine, mulattiere e comodi sentieri ben evidenti che non pongono incertezze, difficoltà o problemi di orientamento. Sono percorsi adatti anche agli escursionisti alla prima esperienza in montagna).

ALTIMETRIA : Quota minima 740 metri / Quota massima 825 metri / Dislivello 85 metri

LUOGO D'INCONTRO : FORESTA UMBRA - Lago d'Umbra

PROGRAMMA :

ore 09,15 : ritrovo dei partecipanti presso la Foresta Umbra - Lago d'Umbra

ore 09,30 : escursione guidata

ore12,30 : pranzo al sacco (ogni partecipante provvede in proprio; consiglio di procurarsi una stuoia in pvc da stendere sul prato per la sosta pranzo)

ore 13,30 : escursione guidata

ore 16,00 : fine escursione


NOTE :

ABBIGLIAMENTO : comodo ed idoneo alla stagione in corso (a “cipolla”). Si consiglia sempre : pantaloni lunghi (no jeans), camicia a maniche lunghe (no colori sgargianti), calze e scarponcini da trekking comodi e collaudati, alti alla caviglia e con un buon carrarmato (da non rispolverare dopo tanti anni che sono stati in un armadio, si possono scollare durante il trekking!)

INDISPENSABILE : dotarsi sempre di scorta d’acqua, snack, frutta fresca o secca, panini.

DA EVITARE : assunzione di alimenti molto salati o a lunga digestione, alcool, fumo.

ALTRO : bastoncini telescopici o bastone, zaino 20/30 litri, cappellino, occhiali da sole, bandana o foulard, piccolo asciugamani in microfibra, k-way (utile in caso di vento forte), mantellina (utile in caso di rischio pioggia), binocolo, macchina fotografica, crema solare, burro-cacao, busta per i propri rifiuti (il nostro passaggio nella natura deve avvenire senza lasciare tracce: impegniamoci per ridurre al minimo l’impatto ambientale del trekking).

MEDICINALI : un primo soccorso generale è in dotazione alla Guida, portare le eventuali proprie medicine specifiche.

SERVIZIO GUIDA : €.10,00 a PERSONA

GRUPPI FAMILIARI COMPOSTI DA 4 PERSONE = 3 PAGANTI


N.B. L'ADESIONE ALL'ESCURSIONE DEVE ESSERE COMUNICATA ENTRO LE ORE 12,00 DI SABATO 29 GIUGNO 2013 TELEFONANDO AL 0884 702531 OPPURE AL 328.1948761





PRENOTA Hotel - Villaggi - Case Vacanza Escursioni Musei e Castelli Noleggio Auto Noleggio Barca Posto Barca
ASD Nordic Walking Gargano
Crovatico Centro Vacanze

LINK


DOWNLOAD-
La Guida di Vieste
Guida Turistica Ischitella
Carta Turistica del Gargano
Carta turistica Isole Tremiti
Daunia bella di natura
Sabbia, Ghiaia, Ciottoli Le Spiagge del Gargano
Orari bus Bari-Gargano
Museo delle Cere di Padre Pio

- TUTTI I DOWNLOAD -


NEWSLETTER lascia la tua mail per essere sempre aggiornato su tutti gli eventi




RUBRICHE News Eventi Sondaggi Link utili
Destinazione Gargano sas | disclaimer | Condizioni di vendita
destinazionegargano.it Tutti i diritti sono riservati. | Destinazione Gargano sas Partita Iva 03675450716

Powered by Aranea